Il superamento degli Ospedali psichiatrici giudiziari in Calabria: la REMS transitoria di S. Sofia d’Epiro

 

Giovanna Borromeo

Funzionario amministrativo, Ufficiale Rogante, Azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza

 

Gennaro Sosto

Direttore U.O.C. Gestione Infrastrutture e Tecnologie, Azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza

 

 

      Il lavoro si propone di ripercorrere, con accenni all’evoluzione della normativa in materia, il percorso di superamento degli OPG con particolare riferimento all’esperienza della Regione Calabria.

      La prima parte del lavoro ripercorre, infatti, un breve excursus delle tappe legislative, partendo dalla L. n. 180 “Legge Basaglia”, che hanno dato l’avvio al superamento degli Ospedali Psichiatrici. Si sono definiti alcuni aspetti chiave e particolarmente caratterizzanti dell’istituzione OPG, specialmente dal punto di vista normativo.

      Nella seconda parte sono stati esaminati i provvedimenti cui la Regione si è trovata a dover dare attuazione per il processo di superamento degli OPG. Viene delineato, in questa seconda parte, il programma della Regione Calabria per il superamento degli OPG e ne vengono ripercorse le fasi principali: la normativa regionale, il Programma avviato dalla Regione Calabria con cui sono state affrontate le problematiche più evidenti riguardanti la tipologia delle strutture alternative agli OPG (le cosiddette Residenze Esecuzione Misure di Sicurezza-REMS) e gli interventi specifici per la realizzazione dei percorsi terapeutico-riabilitativi finalizzati al recupero e reinserimento sociale dei pazienti provenienti dagli ospedali psichiatrici Giudiziari.

      Nella terza parte il campo di analisi viene ristretto alla realizzazione della REMS transitoria di S. Sofia d’Epiro e vengono illustrati i criteri progettuali seguiti per la realizzazione della struttura.

Registrati per leggere il seguito...

Per visualizzare gli ultimi aggiornamenti del Codice dell'Ospedalità Privata
Clicca qui

Area Abbonati

Abbonati ora!

Cerca nelle riviste