Studio di HTA sulla chirurgia laparoscopica: confronto tra sistemi video 2D-3D

 

Francesco Bondanini, Vincenzo Spina

Dirigente Medico ASL Roma 2

Corrado Ferraris

Dirigente Medico Ospedale S. Pietro Fatebenefratelli, Roma

Alessandro Lena

Dirigente Medico Azienda Ospedaliera S. Giovanni Addolorata

Matteo Ritrovato

Responsabile Health Technology Assessment Ospedale Bambino Gesù, Roma

 

     La laparoscopia è una tecnica endoscopica sempre più utilizzata in chirurgia e recentemente, al fine di superare i limiti dei sistemi video a due dimensioni (2D), sono stati introdotti nella pratica clinica i sistemi video a tre dimensioni (3D) per assistenza alla chirurgia mininvasiva: tali sistemi consentono di migliorare, ma a un costo maggiore, la percezione della realtà endoscopica da parte del chirurgo, permettendo di apprezzare la profondità di campo.

     Il presente studio si propone l’obiettivo di valutare, tramite un processo di Health Technology Assessment (HTA) le tecnologie di chirurgia laparoscopica con sistemi video 2D e 3D.

     Lo scopo è quello di ricavare dati che possano fornire un supporto al processo decisionale aziendale, allo scopo di ottimizzare l’allocazione delle risorse. In particolare, il processo di HTA è stato condotto utilizzando la metodologia Do-HTA (Decision-oriented Health Technology Assessment) ed è stato focalizzato sui principali domini previsti dal Core Model dell’EunetHTA e cioè: efficacia clinica, sicurezza, caratteristiche tecniche della tecnologia, costi e valutazione economica.

     I risultati del confronto finale della tecnica laparoscopica in 2D rispetto alla tecnica laparoscopica in 3D sulla base del modello così sviluppato, hanno evidenziato maggiori performance della seconda rispetto alla prima per la quasi totalità degli indicatori identificati.

Registrati per leggere il seguito...

Per visualizzare gli ultimi aggiornamenti del Codice dell'Ospedalità Privata
Clicca qui

Area Abbonati

Abbonati ora!

Cerca nelle riviste