Artrite Reumatoide. Una patologia da gestire a livello ambulatoriale

Roberto Grinta
Direttore U.O.C. Farmacia e Budget Medicina Generale ASUR Marche AV2 Jesi

Federica Verri, Katia Bini, Sara Chegai, Chiara Rossi, Andrea Caprodossi
Dirigente farmacista ASUR

Stefania Falciglia
Dirigente farmacista ASREM

Riassunto: L’Artrite Reumatoide (AR), è una malattia cronica altamente invalidante. I nuovi strumenti diagnostici e le nuove terapie con i farmaci biologici, garantiscono al paziente una buona qualità della vita sia lavorativa che sociale. La gestione del paziente con AR è prettamente di tipo ambulatoriale, conoscere i livelli di spesa diretta per assistenza ospedaliera, specialistica ambulatoriale ed assistenza farmaceutica, permette al management di poter reingegnerizzare il percorso dell’assistito, ed effettuare scelte organizzative in base alla mission direzionale. I farmaci biologici, la cui efficacia è oramai dimostrata in tutti gli studi clinici, rappresentano la maggior voce di spesa, il 76% di un importo annuo complessivo di circa 13.000 euro per assistito. Programmare il modello prescrittivo ed il percorso assistenziale del paziente con AR incide sul break even point individuato, e quindi consente di ridurre i costi assistenziali e/o aumentare il numero dei casi da trattare.

Parole chiave: DAS (Disease Activity Score), farmaci biologici (bDMARDs), Early Rheumatoid Arthritis, Artrite Reumatoide Aggressiva, Low Disease Activity (LDA)

Registrati per leggere il seguito...

Per visualizzare gli ultimi aggiornamenti del Codice dell'Ospedalità Privata
Clicca qui

Area Abbonati

Abbonati ora!

Cerca nelle riviste