La misurazione della performance per il Chronic Care Model


Gianluca Gigante

Business Operations Lead, Vree Health Italia

 

Riassunto: L’erogazione di servizi socio-sanitari efficaci richiede meccanismi di monitoraggio e valutazione dei servizi per la salute e per il miglioramento degli outcome (Bodenheimer et al., 2002). La valutazione di impatto dei servizi passa anche per la valutazione delle tecnologie sanitarie, che si pone oggi come disciplina fondamentale per l’indirizzo strategico delle risorse del Servizio sanitario nazionale (SSN).

     In questo articolo si affronta la misurazione della performance per le tecnologie, i processi e le organizzazioni coinvolte nella gestione delle cure primarie e in particolar modo della gestione delle cronicità in modelli assistenziali basati sul paradigma del Chronic Care Model - CCM (Bodenheimer et al., 2002). Viene descritto il modello concettuale per la misurazione della performance, frutto del lavoro preliminare svolto con la collaborazione del gruppo del Prof. Davide Croce del Centro di Ricerca in Economia e Management in Sanità e nel Sociale (CREMS), Università LIUC di Castellanza. Attualmente l’implementazione del modello di misurazione della performance è in fase di avvio e focalizzato sul progetto sperimentale CReG (1) della Regione Lombardia, i cui risultati saranno oggetto di futura pubblicazione.

Parole chiave: chronic care model, CCM, performance, primary care, cronicità, presa in carico, CReG modelli di valutazione

Registrati per leggere il seguito...

Per visualizzare gli ultimi aggiornamenti del Codice dell'Ospedalità Privata
Clicca qui

Area Abbonati

Abbonati ora!

Cerca nelle riviste