Antibiotici e appropriatezza d’uso: esperienza nella ASL BAT


ROMINA GIANNINI, CATALDO PROCACCI, DOMENICA ANCONA
Dipartimento Farmaceutico ASL BAT

ANGELO CIRILLO
Direzione Generale ASL BAT

ALESSANDRO DELLE DONNE
Direttore Generale ASL BAT


Riassunto:
La resistenza agli agenti antibiotici rappresenta attualmente uno dei problemi più importanti di sanità pubblica a livello globale, i sistemi sanitari devono raffrontarsi oggi con la diffusione sempre più rapida di microrganismi multiresistenti e le implicazioni cliniche ed economiche. La crescita di patogeni multiresistenti è un fenomeno molto complesso condizionato da svariati fattori, in particolare dall’uso inappropriato degli antibiotici o per l’assenza di infezione (abuso) o per un impiego a dosi inadeguate, tempi o vie di somministrazione scorretti (misuso).
     La prima azione integrata italiana volta a contrastare il fenomeno dell’antibiotico resistenza è stata elaborata con l’Intesa Stato-Regioni del novembre 2017 approvando il Piano Nazionale di Contrasto dell’Antimicrobico-Resistenza - PNCAR 2017-2020, in coerenza con il Piano d’Azione Globale “One Health”. In linea, con tale obiettivo si è deciso di monitorare l’appropriatezza prescrittiva, l’uso e il consumo degli antibiotici nella ASL BT nell’anno 2019 mediante record-linkage di database amministrativi. È stata attenzionata la farmaceutica convenzionata poiché la medicina generale rappresenta il punto focale per il monitoraggio del consumo di questa classe di farmaci e per l’implementazione di iniziative di informazione e formazione per migliorare l’appropriatezza prescrittiva.

Parole chiave: appropriatezza, antibiotico, antibiotico-resistenza, farmaceutica, governance

Registrati per leggere il seguito...

Per visualizzare gli ultimi aggiornamenti del Codice dell'Ospedalità Privata
Clicca qui

Area Abbonati

Abbonati ora!

Cerca nelle riviste