A conclusione del convegno, organizzato in occasione della XXXVIII Giornata per la Vita, è stata firmata la nuova Carta di Roma

La medicina prenatale e la tutela della vita, a colloquio con il Prof Angioli del Campus Biomedico

 

Michela Coluzzi

Responsabile della Comunicazione Istituzionale e Ufficio Stampa presso l’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum

 

     Intervista al Prof. Roberto Angioli, Professore Ordinario di Ginecologia presso l’Università Campus Biomedico di Roma (UCBM) che sabato 6 febbraio ha presieduto il convegno “La medicina prenatale e la tutela della vita” organizzato in occasione della XXXVIII Giornata per la Vita ed in collaborazione con l’Ufficio per la Pastorale Universitaria del Vicariato di Roma. L’evento proposto annualmente dagli atenei romani, ha affrontato molti aspetti di grande attualità quali la sicurezza in sala parto, la diagnostica prenatale e le biopolitiche della maternità, trattandole sia da un punto di vista medico che bioetico.
      Al termine dell’evento è stato presentato e firmato, dai principali esponenti delle Scuole di Ostetricia e Ginecologia un documento finale, “La Carta di Roma” che ha riassunto gli intenti dei partecipanti sui temi affrontati nell’ambito del convegno in particolar modo sull’importanza di Investire nella ricerca e nella formazione del personale.

Registrati per leggere il seguito...

Area Abbonati

Abbonati ora!

Cerca nelle riviste