I livelli essenziali di assistenza tra passato e futuro ed il loro finanziamento. Il ruolo delle forme integrative di assistenza: casse, fondi e società di mutuo soccorso

 ISABELLA MASTROBUONO
Docente di organizzazione sanitaria presso la Business School, Università Luiss

Al mio Maestro Elio Guzzanti

 

Riassunto: Il Servizio sanitario nazionale costituisce una garanzia per la tutela della salute dei cittadini, e per tale ragione lo Stato e le Regioni dedicano una parte delle risorse pubbliche per realizzare e mantenere quei servizi, quelle attività e quelle prestazioni che contribuiscono a tutelare la salute, unitamente ad altri interventi indiretti verso altri fattori determinanti per lo stato di salute, compresi i comportamenti dei singoli cittadini.
      Sono anni ormai che si discute sulla sostenibilità del servizio sanitario nazionale e dei livelli essenziali di assistenza. Gli altri Paesi europei hanno fondi di gran lunga superiori all’Italia (Germania con oltre 290 miliardi di euro o il Regno Unito con 170). È ormai urgente “trovare efficaci mix di partnership pubblico privato, per far fronte, nonostante tutte le razionalizzazioni ed efficientamenti possibili di sistema ai costi della cronicità e delle cure di lunga durata che rappresentano la vera sfida per il vecchio continente” (Commissione europea 2012). Non è difficile immaginare un ruolo più determinante dei fondi integrativi e della mutualità nella erogazione di pacchetti di prevenzione e di pacchetti per patologie (ipertensione, diabete, ecc.) che comprendano soprattutto visite specialistiche e indagini strumentali di primo livello. Le idee ci sono, alcuni le stanno sperimentando, in attesa che tutto il mondo del finanziamento mediato sia finalmente normato.

Parole chiave: LEA, appropriatezza

Abstract: The National Health Service is a safeguard for the protection of public health, and for this reason the State and the Regions devote a substantial portion of public resources to build and maintain services and activities helping to protect health, together with other indirect interventions including the behavior of individual citizens. The problem is the sustainability of the national health service. Other European countries have more funds for healthcare respect to Italy (Germany with more than 290 billion Euros or the UK with 170). And now is urgent “to find effective public-private partnership mix, to cope, despite all the possible rationalizations and efficiencies, with the costs of chronic and long-term care that are the real challenge for the continent”. It is not difficult to imagine a more decisive role of supplementary funds and mutuality in the delivery of healthcare including first level specialist visits and instrumental investigations and long term services.

Key words: level of care, appropriateness

Registrati per leggere il seguito...

Area Abbonati

Abbonati ora!

Cerca nelle riviste