Mondo Sanitario - n.01-02 - Gen-Feb - 2010

1. ANALISI E COMMENTI

1.2 Il coinvolgimento del “paziente esperto” nella gestione delle malattie croniche

P. Trapè, B. Ruocco, A. Mercone

Parole Chiave:

L’investimento nella prevenzione e una più attenta azione di controllo delle malattie croniche può migliorare la qualità della vita delle persone che ne sono colpite, con ricadute positive sul benessere della famiglia e della comunità. Lo studio prende le mosse da questa riflessione per presentare le prospettive aperte dal chronic care model indicato dal Piano nazionale della prevenzione e adottato già da qualche anno, dalla Regione Toscana per una efficace azione di contrasto degli effetti invalidanti della cronicizzazione delle patologie. Gli AA., richiamati gli indirizzi forniti alle Asl della Regione, anche al fine di contenere e governare accessi impropri al ricovero ospedaliero per il trattamento delle patologie croniche, illustrano l’attività intrapresa, in via sperimentale e con risultati incoraggianti, dall’Azienda sanitaria senese per l’organizzazione di corsi di formazione, finalizzati ad addestrare i pazienti al self-management della loro patologia, secondo una metodica da tempo applicata negli USA e in numerosi altri Paesi.

Non sei autorizzato al download di questo articolo in formato PDF!

Area Abbonati

Abbonati ora!