Mondo Sanitario - n.07-08 - Lug-Set - 2013

3. Professioni Sanitarie

3.1 La Cassazione conferma l’immodificabilit√† a posteriori del contenuto originario della cartella clinica

(M.G.)

Parole Chiave:

Con la recentissima sentenza 37314/2013, pronunciata l’11 settembre scorso, la V Sezione penale della Corte di Cassazione, ha ribadito il principio secondo cui l’annotazione «ora per allora» apposta sulla cartella clinica del paziente integra, comunque, il reato di falso in atto pubblico, indipendentemente dalla circostanza che il contenuto della modifica risponda al vero. (...)

Non sei autorizzato al download di questo articolo in formato PDF!

Area Abbonati

Abbonati ora!