Mondo Sanitario - n.11 - Dic - 2014

2. Studi e Ricerche

2.1 L’accreditamento come strumento per l’organizzazione nelle Aziende sanitarie: il progetto dell’Area Critica nella Ausl 7 di Siena

S. Zanchi, M. Maccari, N. Pestelli, S. Sancasciani, L. Righi, C. Quercioli, P. Franchi, E. Burroni, N. Nante

Parole Chiave:

L’accreditamento delle strutture sanitarie, se interpretato ed utilizzato come strumento per pianificare ed organizzare le attività ed i servizi di un’azienda sanitaria, fornisce una reale garanzia di sicurezza dei processi di erogazione delle prestazioni e di buon impiego di strutture, tecnologie e professionalità, oltre che di ottimale gestione delle attività e dei servizi in termini di efficacia, efficienza, appropriatezza, empowerment dei professionisti e qualità percepita dai pazienti.
La Ausl 7 di Siena, recependo le indicazioni della Regione Toscana presenti nella delibera G.R. 28 dicembre 2012, n. 1235, “Azioni di riordino dei servizi del Sistema sanitario regionale”, ha individuato come prioritaria l’innovazione del setting assistenziale dell’Area Critica con il fine di aumentare l’efficienza nell’uso delle risorse, integrare saperi e processi clinici, in modo da rispondere agli attuali complessi bisogni di assistenza con soluzioni di elevata qualità e coerenti al bisogno.
Il progetto dell’Area Critica si è sviluppato nell’ottica dell’approccio multiprofessionale e multidisciplinare al paziente complesso, grazie alla forte collaborazione tra i vari professionisti, per l’elaborazione di piani diagnostici terapeutici assistenziali personalizzati di intervento integrato.
Nell’articolo viene illustrato come l’approccio operativo dell’accreditamento quale strumento per l’organizzazione abbia consentito l’applicazione del modello per intensità di cure nel progetto di realizzazione dell’Area Critica all’interno del Presidio ospedaliero aziendale della Ausl 7 di Siena.

Non sei autorizzato al download di questo articolo in formato PDF!

Area Abbonati

Abbonati ora!