Mondo Sanitario - n.10 - Novembre - 2015

1. Studi e Ricerche

1.2 Trasferibilità del modello organizzativo di Oncologia in Romagna in altra regione (Basilicata)

U. De Giorgi

Parole Chiave:

La trasferibilità di modelli organizzativi in contesti di altre regioni sarà sempre più un’esigenza data dalla necessità di rendere più efficienti i sistemi sanitari.
Vi sono caratteristiche simili tra Romagna e Basilicata, entrambe con 1 Irccs oncologico e altre strutture medio-piccole,  in proporzione al fatto che la Basilicata ha esattamente la metà degli abitanti della Romagna.
In questo project work si è valutata la trasferibilità in Basilicata di alcune specificità della Oncologia Romagna e della Emilia Romagna in genere, tra cui: gestione interospedaliera dei PDTA con gruppi multidisciplinari integrati con chirurgie ospedaliere, unico laboratorio analisi, gestione coordinata ricerca/studi clinici con acquisizione di grant e nuovi farmaci, gestione regionale politiche del farmaco (es. attraverso modello GREFO), comitato medico-scientifico unico regionale. Sono stati quindi proposti degli indicatori per la valutazione degli esiti.
Si tratta nel complesso di stimolare la nascita di coordinamenti centralizzati in un momento in cui si vuole stabilire un Dipartimento Oncologico regionale in Basilicata traendo spunto da modelli emiliano-romagnoli.

Non sei autorizzato al download di questo articolo in formato PDF!

Area Abbonati

Abbonati ora!