Mondo Sanitario - n.05 - Maggio - 2005

01 - Analisi e Commenti

02 - L’adozione, una sfida; i centri di adozione, la risposta. Sviluppare le risorse, non riparare le difficolta’

Giovanni Delpero, Lucas Gutierrez, Ester Poncato, Renata Vaiani, Oreste Manzi

Parole Chiave:

Un centro di adozione non può esaurire la sua attività nel rispondere alle richieste del Tribunale dei Minori, ma deve accompagnare le famiglie in tutto il percorso adottivo, sviluppando reti di sostegno per la coppia, creando e definendo “patti sussidiari” tra le famiglie, i servizi pubblici e il terzo settore. Valorizzare la risorsa famiglia significa renderla visibile quale “soggetto promotore” di un tessuto di relazioni significative, che permettono una crescita sociale importante, un empowerment degli scambi tra famiglie, per cogliere e gestire i rischi a cui si aprono inevitabilmente le famiglie adottive. Nell’ambito dell’integrazione socio sanitaria, l’intervento multidisciplinare dei centri di adozione, operanti nelle Asl lombarde a livello distrettuale, è in grado di porsi come momento di incontro fra persone con bisogni comuni e non e come punto di riferimento per le famiglie adottive che necessitano di sostegno e di risposte competenti.

Non sei autorizzato al download di questo articolo in formato PDF!

Area Abbonati

Abbonati ora!