Mondo Sanitario - n.06-07 - Giu-Lug - 2006

02 - ANALISI E COMMENTI

01 - La valutazione delle aziende e del management sanitari nella Regione Lombardia

B. Masseroni, C. Quercioli, N. Nante

Parole Chiave:

La qualità in sanità è da tempo al centro dell’attenzione degli studiosi e dei gestori delle strutture assistenziali. Anzitutto, perché è fattore essenziale per realizzare un servizio migliore, ma anche perché si traduce in una maggiore appropriatezza delle prestazioni, divenendo così strumento di selezione e remunerazione degli erogatori in base al livello di qualità dei servizi offerti al cittadino; è, infine, un modo per conseguire un impiego più efficace ed efficiente delle risorse disponibili. Il miglioramento della qualità è connesso soprattutto alla misurazione dei fenomeni sanitari: le risorse impiegate, le prestazioni erogate, i risultati delle cure, i processi sanitari e organizzativi. Tale misurazione presuppone la valutazione, sulla base di appositi standard, dei processi e delle modalità attraverso cui le risorse sono trasformate in prestazioni. Gli AA. illustrano il “programma triennale” adottato a tale scopo dalla Regione Lombardia, con il supporto tecnico della Joint Commission International. In un prossimo articolo verrà analizzata l’applicazione del programma presso la Asl di Cremona e i risultati che sono scaturiti dall’introduzione del sistema di qualità aziendale.

Non sei autorizzato al download di questo articolo in formato PDF!

Area Abbonati

Abbonati ora!