Organizzazione Sanitaria - n.3 - Lug-Set - 2012

1. La mobilità sanitaria extra-regionale dei cittadini campani per prestazioni di ricovero: descrizione e analisi del fenomeno - The extra-regional mobility health of the citizens of Campania for provision of hospital: description and analysis of the phen

T. De Pascale, D.M. Veronica, E. Celentano, M. Triassi, S. Lodato

Parole Chiave: mobilità, Campania, ricoveri - mobility, Campania, admissions

Riassunto - Tra le regioni a più alto indice di migrazione vi è la Campania con un saldo di mobilità negativo pari a 298 milioni di euro per i ricoveri relativi al 2010. In base ai dati messi a disposizione dall’Arsan Campania, si è cercato di analizzare il fenomeno da molteplici angolazioni. Per l’anno 2008, il 7,3% dei ricoveri ordinari e il 5,7% di quelli in day hospital, sono stati effettuati fuori regione. Le prestazioni assistenziali sottoposte a compensazione hanno prodotto una spesa di € 375.837.611,61, imputabile per l’82,8% ai ricoveri ospedalieri, per il 9,9% dall’assistenza specialistica ambulatoriale e per il 4,2% dalla somministrazione diretta di farmaci. I ricoveri ordinari hanno determinato il 12% del costo sostenuto per le prestazioni di ricovero, per i day hospital la percentuale è stata del 7%. I ricoveri in mobilità sono avvenuti per il 50% presso le 4 regioni di confine, per il 27% presso regioni del Nord e per il 17% presso altre regioni. 26 DRG hanno costituito da soli il 30% di tutti i ricoveri in mobilità. 12 di questi DRG sono risultati a rischio di inappropriatezza, sulla base delle liste contenute nel Patto per la Salute 2010-2012. Sarebbe opportuno che accordi di confine siano imposti a tutte le Regioni. Questi accordi dovrebbero orientare i flussi e calmierarli. Una programmazione integrata dei servizi di confine permetterebbe di evitare le duplicazioni ed ottimizzare l’uso delle risorse.

Abstract - Campania is one of the regions with the highest migration rate, which shows a negative balance of mobility of 298 million euros for admissions in 2010. Based on data provided by Arsan Campania, we tried to analyze the phenomenon from different points of view. In 2008, 7,3% of ordinary admissions and 5,7% of those in day hospital were made outside the region. Health services subject to compensation produced a cost of € 375,837,611.61. 82,8% of this cost was due to hospital admissions, 9,9% to outpatient specialist care and 4,2% to direct administration of drugs. Ordinary admissions resulted in 12% of the cost incurred for hospital services, while the percentage was 7% for day hospital admissions. 50% of admissions in mobilityoccurred in four border region, 27% in northern regionsand 17% in other regions. Only 26 DRGs accounted for 30% of all admissions in mobility. 12 of these resulted DRGs at risk of inappropriateness according to the lists contained in the Pact for Health 2010-2012. It would be appropriate to impose border agreements in all regions in order to guide and regulate the flow of mobility. An integrated program of border services would avoid duplications and optimize the use of resources.

Non sei autorizzato al download di questo articolo in formato PDF!

Quaderni OS - Considerazioni e riflessioni su PNRR e Organizzazione Sanitaria

quaderni os nonisdi Marino Nonis

2021, pagg. 72, versione pdf € 15,00 - versione cartacea € 28,00 - © FRG Editore, Roma

Versione pdf € 15,00

Codice offerta

Versione Cartacea € 28,00

Codice offerta


Area Abbonati

Abbonati ora!