La Centrale Operativa Territoriale (COT): un’opportunità per una transizione verso modelli innovativi di cura territoriale

ANTONIO SALVATORE MIGLIETTA, LIVIA DOMIZIA BARBERINI, PIERO PALAZZETTI, GIORGIO CASATI
Direzione Generale e Strategica ASL Roma 2

ROMOLO CACIONI, BARBARA PORCELLI
U.O.C Assistenza alla Persona ASL Roma 2

GIUSEPPE GAMBALE
Direzione Sanitaria ASL Roma 2

SALVATORE DI SOMMA
Dipartimento di scienze medico-chirurgiche e medicina traslazionale, Università “La Sapienza” di Roma

Riassunto: La pandemia COVID-19 ha accelerato il percorso di digitalizzazione della sanità, consentendo al Sistema sanitario di garantire l’accesso alle prestazioni sanitarie e la continuità delle cure a tutti cittadini. Durante l’emergenza sanitaria, infatti, gli strumenti digitali (in particolare della telemedicina) si sono dimostrati determinanti per assicurare la qualità della presa in carico e la tempestività dell’assistenza a livello territoriale e domiciliare.
     Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) nella Missione 6 (M6C1- Reti di prossimità, strutture e telemedicina per l’assistenza sanitaria territoriale) prevede l’attivazione di 602 Centrali Operative Territoriali (COT), una in ogni distretto, con la funzione di coordinare i servizi domiciliari con gli altri servizi sanitari, assicurando l’interfaccia con gli ospedali e la rete di emergenza-urgenza.
     Il modello della Centrale Operativa Territoriale (COT), costituisce a tutti gli effetti uno “snodo organizzativo” essenziale per la realizzazione delle cure di transizione (CT), o transitional care per un’efficiente gestione della continuità assistenziale nella transizione del paziente dall’ospedale al territorio.
     Sulla scorta dell’esperienza maturata durante l’emergenza sanitaria da SARS-CoV-2, la ASL Roma 2, ha adottato un nuovo modello di servizio per la presa in carico delle persone fragili e vulnerabili con problemi di salute correlati alla cronicità. Nell’ambito del nuovo modello ha messo a punto e ed implementato il sistema aziendale delle Centrali Operative attraverso la creazione di una Centrale COA HUB denominata RESTART e di 6 Centrali SPOKE a livelli distrettuale. La rete HUB & SPOKE delle Centrali Operative territoriali ha accelerato l’uso delle tecnologie di telemedicina, quali la televisita, il telemonitoraggio, il telenursing e il teleconsulto.
     La governance Aziendale si è posta l’obiettivo di ricorrere a modelli di cura innovativi della presa in carico dei pazienti cronici in linea con il PNRR attraverso la telemedicina e le Centrali Operative Territoriali.

Parole chiave: PNRR, centrale operative, telemedicina, continuità assistenziale, transitional care, coordinamento, integrazione

Abstract: The COVID-19 pandemic has accelerated the digitalization process of healthcare, allowing the healthcare system to guarantee access to healthcare services and continuity of care to all citizens.
     During the sanitary emergency, in fact, digital tools (in particular telemedicine) have proven to be crucial in ensuring the quality of care and the timeliness of assistance at the territorial and home level.
     The National Recovery and Resilience Plan (PNRR) in Mission 6 (M6C1- Proximity networks, facilities and telemedicine for territorial health care) planned the activation of 602 Territorial Operating Centers (TOC), one in each district, with the function of coordinating home services with other health services, ensuring the interface with hospitals and the emergency-urgency network.
     The model of the Territorial Operations Center (COT) is, to all intents and purposes, an essential “organizational hub” for the implementation of transitional care (CT) for the efficient management of continuity of care in the transition of the patient from hospital to the territory.
     On the basis of the experience gained during the SARS-CoV-2 health emergency, ASL Roma 2 has adopted a new service model for the care of fragile and vulnerable people with health problems related to chronicity. As part of the new model it has developed and implemented the business system of the Operations Centers through the creation of a COA HUB called RESTART and 6 SPOKE Centers at the district level. The HUB & SPOKE network of Territorial Operations Centers sped up the use of telemedicine technologies, such as telehealth, telemonitoring, telenursing and teleconsultation.
     The Corporate governance has embarked on the objective of using innovative models of care of chronic patients in line with the PNRR through telemedicine and Territorial Operating Centers.

Key words: PNRR, operations center, telemedicine, continuity of care, transitional care, coordination, integration

Registrati per leggere il seguito...

Per visualizzare gli ultimi aggiornamenti del Codice dell'Ospedalità Privata
Clicca qui

Quaderni OS - A chi interessa il benessere del medico

cop quad os pepedi Gabriele Giuseppe Pepe e Franco Pepe

2022, pagg. 164, versione pdf € 15,00 - versione cartacea € 28,00 - © FRG Editore, Roma

Versione pdf € 15,00

Codice offerta

Versione Cartacea € 28,00

Codice offerta
>>

Area Abbonati

Abbonati ora!

Cerca nelle riviste