Reti integrate per l’Area Materno-Infantile: il modello Ospedale-Territorio dell’ASL Rieti


MARINELLA D’INNOCENZO
Direttore Generale ASLRieti

VINCENZO SPINA
Direttore UOC Tutela della Salute Materno Infantile

ASSUNTA DE LUCA
Direttore Sanitario ASL Rieti

FRANCESCO COLAVITA
Esperto di management e valutatore delle performance per le Organizzazioni Sanitarie

 

Riassunto: È fondamentale garantire qualità ed elementi di innovazione. La buona riuscita, anche in termini di efficacia e di efficienza, dei programmi d’integrazione dell’area materno infantile è condizionata ad una partnership integrata interna all’Azienda e tra i professionisti, ed esterna con la cittadinanza e le Istituzioni territoriali. Anche alla luce delle necessarie modificazioni per il prossimo futuro che si genereranno dalla nuova riforma per la sanità territoriale (cd D.M. 71) e dagli investimenti del PNRR, nel settore dell’area materno infantile è necessario costruire reti d’alleanza che mettano a fattor comune tutte le energie positive delle Aziende Sanitarie. Un settore in cui l’integrazione tra le dimensioni dell’ospedale e del territorio rappresentano il vero traino verso il cambiamento e la proposizione del miglior servizio possibile per la presa in carico di una fascia di popolazione specifica rappresentata da donne, mamme, famiglie, bambini e adolescenti con bisogni di salute crescenti. L’articolo quindi individua quali azioni l’ASL della provincia di Rieti abbia intrapreso, e che rappresentano la solida base d’innesto per gli interventi futuri.

Parole chiave: area materno infantile, integrazione, prossimità, appropriatezza, D.M. 71

Registrati per leggere il seguito...

Quaderni OS - Considerazioni e riflessioni su PNRR e Organizzazione Sanitaria

quaderni os nonisdi Marino Nonis

2021, pagg. 72, versione pdf € 15,00 - versione cartacea € 28,00 - © FRG Editore, Roma

Versione pdf € 15,00

Codice offerta

Versione Cartacea € 28,00

Codice offerta


Area Abbonati

Abbonati ora!

Cerca nelle riviste