La mortalità nella provincia di Bolzano nel periodo di epidemia da COVID-19. Analisi delle schede di morte ISTAT


ISABELLA MASTROBUONO
Direttore U.O.C. Assistenza primaria e Chronic Care, Azienda sanitaria dell’Alto Adige

ANTONIO FANOLLA
Osservatorio per la salute della PA di Bolzano

FABIO VITTADELLO, PAOLO VIAN
Explora Ricerca ed Analisi Statistica Padova

MARTIN FISCHER
Servizio di Igiene e Sanità pubblica Bressanone

ELENA DEVIGILI
Registro tumori dell'Alto Adige

GUIDO MAZZOLENI
Servizio di Anatomia e Istologia Patologica Bolzano

CARLA MELANI
Direttore Osservatorio per la salute della PA di Bolzano

PIERPAOLO BERTOLI
Direttore sanitario aziendale Azienda sanitaria dell’Alto Adige

FLORIAN ZERZER
Direttore generale Azienda sanitaria dell’Alto Adige

 

Riassunto: In una situazione di crisi sanitaria quale quella causata dall’epidemia di SARS-CoV-2, l’eccesso di mortalità descrive il numero di decessi in più rispetto a quelli che ci si sarebbe aspettati di osservare in condizioni “normali”: lo stress e l’indebolimento del sistema sanitario per l’elevato impegno profuso nell’arginare l’epidemia, una riduzione dell’offerta di servizi a causa delle limitazioni di accesso alle strutture sanitarie, una minor ricerca di cure anche da parte degli assistiti, sono tutte situazioni che possono aver influenzato l’andamento dei decessi nel periodo dal 1° gennaio al 30 aprile 2020 nella PA di Bolzano. Sono state raccolte presso il Registro tumori provinciale, nel periodo marzo-aprile, 1.203 schede di morte, tutte sottoposte a codifica delle cause di morte nel rispetto della procedura ISTAT. Nel periodo analizzato risultano complessivamente 279 decessi causati da SARS-CoV-2, 126 dei quali avvenuti nel mese di marzo (19,4% del totale dei decessi in quel mese) e 153 nel mese di aprile (27,7%). Nel bimestre, la mortalità per COVID-19 si colloca al secondo posto nella graduatoria delle cause di mortalità, preceduta dalle Malattie dell’apparato cardiovascolare, alle quali sono riconducibili 28 decessi su 100, e seguita dalle patologie tumorali (16,9%).
     L’impennata dei decessi nel corso del 2020 ha interessato il periodo da metà marzo a fine aprile, con un aumento complessivo di mortalità del 56%, che si è rivelato in ogni caso inferiore alla media delle regioni del nord (+84%) e solo di poco superiore al dato medio nazionale (+48%), a conferma che l’epidemia non ha avuto gli sviluppi tragici riscontrati in altre regioni (INPS, 2020).
     L’88,5% (247 su 279) dei deceduti per COVID-19 (età media 83,6 anni) presentavano tampone naso-faringeo positivo; si osserva una lieve riduzione di tale valore percentuale passando da marzo (90,5%) ad aprile (86,9%).  Considerando le cause di morte per i decessi anche non correlati a COVID-19, il confronto tra marzo-aprile 2020 rispetto alla baseline 2015-2018, evidenzia un aumento significativo dei decessi per alcune malattie infettive e parassitarie (+63%), per disturbi mentali e comportamentali (+129%), per malattie dell’apparato cardiovascolare (+19%), per malattie dell’apparato respiratorio (+66%). Si rileva, inoltre, una significativa flessione dei decessi per traumatismi e avvelenamenti (-41%). Infine, sono state rilevate alcune differenze tra la mortalità per COVID-19 rilevata attraverso la scheda di morte ISTAT e i dati raccolti per mezzo del Sistema di Sorveglianza sanitaria gestito dalla Protezione Civile Provinciale.

Parole chiave: SARS-CoV-2, schede di morte, mortalità per causa

Abstract: In a health crisis situation such as that caused by the SARS-COV-2, the excess mortality describes the number of deaths more than would have been expected under 'normal' conditions: the stress and the weakening of the health system due to the high efforts made to contain the epidemic, a reduction in the supply of services due to limitations in access to health facilities, a reduced search for treatment by the patients, are all situations that may have influenced the trend of deaths in the period from 1 January to 30 April 2020 in the PA of Bolzano. In the period March-April, 1,203 Death Certificates were collected at the Cancer Registry, all of which were encoded in accordance with the ISTAT rules. In the period analyzed there were 279 deaths caused by SARS-CoV-2, 126 of which occurred in March (19.4% of total deaths in that month) and 153 in April (27.7%). In the two-month period, the mortality rate for COVID-19 is in second place in the ranking of the causes of mortality, preceded by cardiovascular diseases, to which 28 deaths out of 100 are attributable, and followed by cancer diseases (16.9%).
     The surge in deaths in 2020 affected the period from mid-March to the end of April, with an overall increase in mortality of 56%, which in any case proved to be lower than in the northern regions (+84%) and only slightly higher than the national average (+48%), confirming that the epidemic did not have the tragic developments found in other regions (INPS, 2020).
     88.5% (247 out of 279) of those who died from COVID-19 (average age 83.6 years) had positive nose-pharyngeal swabs; there was a slight reduction in this percentage from March (90.5%) to April (86.9%).  Considering the causes of death for deaths also unrelated to COVID-19, the comparison between March-April 2020 compared to the 2015-2018 baseline shows a significant increase in deaths for some infectious and parasitic diseases (+63%), mental and behavioral disorders (+129%), cardiovascular diseases (+19%), respiratory diseases (+66%). There was also a significant drop in deaths from trauma and poisoning (-41%). Finally, some differences were found between the mortality rate for SARS-CoV-2 detected through the ISTAT death certificate and the data collected through the Health Surveillance System managed by the Provincial Civil Protection
.

Key words: SARS-CoV-2, Death Certificate, Mortality by Cause

Registrati per leggere il seguito...

Quaderni OS - Considerazioni e riflessioni su PNRR e Organizzazione Sanitaria

quaderni os nonisdi Marino Nonis

2021, pagg. 72, versione pdf € 15,00 - versione cartacea € 28,00 - © FRG Editore, Roma

Versione pdf € 15,00

Codice offerta

Versione Cartacea € 28,00

Codice offerta


Area Abbonati

Abbonati ora!

Cerca nelle riviste