Organizzazione Sanitaria - n.1 - Gen-Mar - 2013

2. Proposta progettuale di riorganizzazione delle attività anestesiologiche svolte in una azienda ospedaliera: come fronteggiare le criticità di dotazione organica garantendo al cittadino e agli operatori standard elevati di qualità dell’assistenza

G. De Filippis, V. Brignoglio, C. Serpieri, A. Vitale, C. Verdecchia, V. Segala, P. Malvasio

Parole Chiave: Attività anestesiologiche, disponibilità e adeguatezza/gestione del carico di lavoro del team anestesiologico, assistenza sanitaria di qualità - Anesthesiological activities, anesthesiologists'staff avalaibility-adequacy/workload management, health care quality

La necessità di garantire all’utenza un’offerta appropriata, efficace, sicura e omogenea in ambito operatorio con le relative attività di supporto, in sicurezza e secondo i protocolli vigenti previsti dalla normativa è l’obiettivo fondamentale sulla quale si basa la maggior parte dell’attività produttiva dell’Azienda Ospedaliera Ordine Mauriziano di Torino. L’attività assistenziale deve essere mantenuta ad elevati livelli di standard di qualità, anche sulla base dell’elevata complessità della casistica che viene gestita nell'A.O., soprattutto su determinate chirurgie specialistiche, quali ad esempio la Chirurgia generale ed oncologica e la Cardiochirurgia. Pertanto la tutela delle attività anestesiologiche di prericovero e di sala operatoria è
un punto fondamentale da supportare per garantire il funzionamento ottimale delle sale operatorie aziendali.
Al fine di garantire l’elevata attività interventistica dell’azienda, sia in termini di quantità che di qualità, la Direzione Generale nel triennio 2010-2012 ha supportato l’attività anestesiologica aziendale attivando differenti soluzioni organizzative e gestionali. Tuttavia nonostante tali azioni, è stato necessario promuovere, nel mese di maggio 2012, la nascita di un gruppo di lavoro costituito da Direttore Sanitario d’Azienda, Direttore Amministrativo, Direttore Medico di Presidio, Direttore S.C. Anestesia e Rianimazione Generale e Direttore S.C. Anestesia e Rianimazione Cardiovascolare, con l’obiettivo di analizzare il contesto presente in azienda, comprendere le criticità reali, valutare gli elementi facilitanti e gli eventuali ostacoli e, infine, condividere una strategia organizzativa che potesse determinare il superamento delle criticità che permanevano all'interno dell'Azienda. Dall'analisi svolta emerge che, sommando le due strutture di anestesia, gli organici sono determinati per garantire tutte le attività necessarie allo sviluppo della mission aziendale. Per garantire comunque lo svolgimento delle attività anestesiologiche necessarie alla vita dell'ospedale si sono proposte sia soluzioni a breve che a medio/lungo termine con la costituzione di un'unica équipe anestesiologica. La dirigenza medica anestesiologica ha approvato tale proposta, apprezzando la condivisione del progetto in un momento unico dedicato a tutti gli anestesisti dell’azienda, in cui hanno potuto esprimere i dubbi e formulare domande alle quali si è avuta una risposta chiara ed univoca dalla Direzione generale dell’Azienda, con reciproca soddisfazione delle parti coinvolte, nell’ottica di migliorare il servizio garantito all’utenza secondo
standard elevati di qualità.

In Mauriziano Hospital of Turin surgery is one of the prevailing productive activities. To assure offering appropriate, effective, safe in surgery setting can't fail to consider related support activities, like anesthesiological ones, in accordance with hospital protocols developed according to normative dispositions. Health care activity must be maintained at high levels of quality standards, considering complexity of cases treated in Mauriziano hospital, especially in highly specialized surgery such as General Oncology Surgery and Cardiac Surgery. Therefore, supporting and implementing anesthesiological activities both in pre-hospitalization visit and in operating room is a crucial point to ensure an optimal management of hospital surgery.
In order to guarantee hospital interventional activities, both in terms of quantity and quality, General Direction from 2010
to 2012 supported anesthesiological activities by activating different organizational and managerial solutions. However, despite those actions, it was necessary to promote, in May 2012, the creation of a working group set up by Hospital Medical Director, Administrative Director, Anaesthesia and Intensive Care Director, Cardiovascular Anesthesia and Intensive Care Director, to analyze the context, to understand criticities, to evaluate facilitators elements and obstacles, and finally to share an organizational strategy that could determine the overcoming of the problems that remained within the hospital.
The analysis showed that, by adding the two anesthesia teams, staff could ensure all activities necessary to support surgery hospital mission.
To support and implement anesthesiological activities the working group suggested solutions in short and medium/long term which provide a single anesthetic team in the hospital.
Anesthesiologists approved the proposal, appreciating project sharing in a unique moment dedicated to them, in which they could express their concerns and ask questions to which there was a clear and unequivocal response by General Direction. From this experience, it was clear that mutual satisfaction of involved professionists makes possible improving services provided to patients with high standards of health care quality.



Non sei autorizzato al download di questo articolo in formato PDF!

Quaderni OS - Considerazioni e riflessioni su PNRR e Organizzazione Sanitaria

quaderni os nonisdi Marino Nonis

2021, pagg. 72, versione pdf € 15,00 - versione cartacea € 28,00 - © FRG Editore, Roma

Versione pdf € 15,00

Codice offerta

Versione Cartacea € 28,00

Codice offerta


Area Abbonati

Abbonati ora!