L’umanizzazione come fondamentale indicatore dello stato di salute del Servizio Sanitario Regionale

 

LOLITA GALLO
Direttore Generale, Direzione Generale per la Salute della Regione Molise

PAOLA SABATINI
Referente Scientifico, Direzione Generale per la Salute della Regione Molise

STEFANIA PIZZI
Referente Amministrativo, Direzione Generale per la Salute della Regione Molise

FRANCESCO COLAVITA
Collaboratore, Direzione Generale per la Salute della Regione Molise

 

Riassunto: Può l’umanizzazione delle cure trasformarsi in un indicatore di sistemi complessi come quelli sanitari regionali? In quest’articolo è rappresentata l’esperienza del Molise, regione che sta man mano ristrutturando la propria rete socio-sanitaria per renderla più funzionale ed efficiente. Attraverso l’excursus dei passaggi fondamentali, anche alla luce degli ultimi riferimenti normativi, dei Progetti nazionali per la valutazione partecipata del grado di umanizzazione, il lavoro descrive quanto si sia fatto tra Istituzioni regionali, Strutture pubbliche e private accreditate, Associazioni di volontariato, per incardinare l’umanizzazione nelle scelte di programmazione sanitaria. Migliorare l’assistenza tenendo ben presente il punto di vista della persona produce effetti diretti sui cittadini/utenti, ed effetti indiretti anche sui costi che un percorso assistenziale comporta. C’è in effetti una relazione forte tra i luoghi di cura, le pratiche medico assistenziali e la soddisfazione degli assistiti.

Parole chiave: umanizzazione, patient centred care, empowerment, capabilities, valutazione partecipata

Registrati per leggere il seguito...

Per visualizzare gli ultimi aggiornamenti del Codice dell'Ospedalità Privata
Clicca qui

Area Abbonati

Abbonati ora!

Cerca nelle riviste